Chi siamo

La teoria psicodinamica a cui l’Associazione fa riferimento è la Psicologia Individuale di Alfred Adler.

Sia Lui che Francesco Parenti e Pierluigi Pagani, che l’ hanno introdotta in Italia, hanno praticato la medicina generale che, nella logica olistica del pensiero adleriano, ha loro consentito il miglior approccio alla persona nel suo insieme.

Le vicende belliche, del primo conflitto mondiale per Adler e del secondo per Parenti e Pagani, hanno inciso profondamente sulle loro scelte professionali, obbligandoli a interessarsi, sia pure in diversi momenti della loro vita e in differenti contesti sociali, del problema dello sviluppo, della salute mentale e dell’ educazione dei bambini, saldando in modo inscindibile nel loro operare i problemi dell’ educazione a quelli dello sviluppo e del benessere psichico.

Quest’ ultimo si concretizza nel modo in cui una persona riesce a farsi prossimo e a vedere i valori della vita come un patrimonio del singolo e di tutta l’ umanità a cui appartiene.

La psicoterapia adleriana è pertanto strettamente collegata all’ educazione di cui sana e corregge gli errori, ridonando il coraggio di mirare al conseguimento delle mete di forza e valore che miglioreranno i singoli e tutta la società.

E su queste due linee intende muoversi anche la nostra Associazione.